Infortuni
La copertura assicurativa Infortuni è valida per i singoli tesserati all'Azione Cattolica Italiana, i sacerdoti (anche non nostri assistenti), i religiosi, i diaconi e i seminaristi che dovessero subire infortuni durante la partecipazione a tutte le manifestazioni previste dallo Statuto della associazione.

L'assicurazione vale per il mondo intero.

RISCHI ASSICURATI CAPITALI ASSICURATI (in euro)
Caso morte 70.000
Caso invalidità permanente
Franchigia 3%
Se l’invalidità permanente definitiva supera il 15% della totale si annulla la suddetta franchigia.
In caso l’invalidità permanente sia di grado pari o superiore al 50% della totale l’indennizzo sarà pari al 100%, se supera il 70% l’indennizzo sarà pari al 150% e infine se supera l'85% l’indennizzo sarà pari al 200%.
Limitatamente alle persone di età superiore agli 80 anni la franchigia prevista è del 5%.

Solo in caso di microinvalidità permanenti (fratture scheletriche, lussazioni complete, distorsioni): entro 120 giorni dal sinistro si può richiedere la pronta liquidazione forfettaria (art. A, “Garanzie speciali”).
70.000
Diaria ricovero da infortunio
Durata massima del ricovero 90 gg. per infortunio e per un periodo non superiore ai 120 giorni per più sinistri che dovessero verificarsi nel medesimo anno assicurativo.
35
Rimborso spese mediche 3.000

RISCHI COMPRESI
Sono compresi in garanzia:
  • le persone diversamente abili con invalidità sensoriale e motorie;
  • l'asfissia non di origine morbosa;
  • gli avvelenamenti acuti da ingestione o da assorbimento di sostanze;
  • l'annegamento;
  • l'assideramento o il congelamento;
  • i colpi di sole o di calore;
  • le lesioni determinate da sforzi, esclusi gli infarti e le ernie;
  • gli infortuni subiti in stato di malore o di incoscienza;
  • gli infortuni derivanti da imperizia, imprudenza o negligenza anche gravi;
  • gli infortuni derivanti da tumulti popolari o da atti di terrorismo, a condizione che l'Assicurato non vi abbia preso parte attiva;
  • la folgorazione;
  • le affezioni conseguenti a morsi di animali e rettili o a punture di insetti o aracnidi, esclusa la malaria.